FOR A PIECE OF CAKE: non solo un’impresa in sella a una bici …

Vi invitiamo a seguire via FACEBOOK Chiara Ricciardi nel suo progetto FOR A PIECE OF CAKE, ovvero 18000 chilometri di pedalate per mandare un messaggio di speranza ma anche di forza a tutte le persone affette da diabete.
Da questo mese Chiara viaggerà in bicicletta da Cesena a Singapore, 1600 chilometri ogni mese, pedalando insieme con la malattia, per dimostrare che il diabete può essere un compagno di strada, che si può tenere a bada.
«La mia esperienza richiama al “pezzo di torta” perché è con i dolci che si festeggia, un piacere scontato per molti ma una conquista per altri, come me» dice Chiara. «Ho scoperto di essere diabetica a 11 anni e per far coraggio ai miei genitori mi sono fatta da sola la prima insulina. Da quasi dieci anni un microinfusore mi semplifica la vita, ma non mi sono mai voluta “limitare” per colpa della malattia».

Chiara con la sua volontà ferrea e il suo carattere solare dimostra a tutti che da un evento catastrofico, come è la diagnosi di una malattia cronica, si può arrivare a trovare spunti per superare i nostri limiti, senza arenarci nelle sabbie mobili di una vita condizionata da iniezioni e controlli.
«Una grande passione per la ginnastica artistica, il calcolo dei carboidrati spiegato da medici competenti e dinamici e la cucina sana della mamma hanno reso naturale la convivenza con un pancreas pigro» dice Chiara. «Il diabete mi ha accompagnato nei campi di scout pieni di zecche, sul surf fra le onde dell’Indonesia, nello studio tra Bologna, Lisbona e Sidney fino alla laurea in ingegneria. Soprattutto, non mi ha mai impedito di praticare sport: l’attività fisica è fondamentale per chi ha il diabete di tipo 1 perché riduce sensibilmente il fabbisogno quotidiano di insulina. Sono già arrivata in Grecia in bici e ho deciso di non fermarmi». FORZA CHIARA ! SEI TUTTI NOI!
Condividi queste informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *