Controllare la pressione a casa migliora i risultati nella gestione dell’ipertensione

Sempre più persone imparano a controllare la propria pressione arteriosa a casa. Si calcola che in Italia il 70% circa delle persone che frequentano ambulatori ospedalieri dedicati alla diagnosi e alla cura dell’ipertensione abbia a casa uno strumento per misurare la pressione arteriosa. Un recente studio getta luci e ombre su questo tipo di autocontrollo.

Da un lato il paziente, attraverso il controllo della pressione arteriosa, risulta più motivato nel seguire i consigli sulla dieta e sulla terapia da adottare, verifica successi e insuccessi dei provvedimenti seguiti, e può essere rassicurato in caso di malessere. Dall’altro lato però, se non può confrontare i risultati ottenuti con i propri medici e non può avere una spiegazione sull’andamento dei valori pressori, arriva ad abbandonare lo strumento, nutrendo dubbi sulla sua affidabilità.
Condividi queste informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *