Diabete tipo 1 e allergie: due malattie così diverse hanno in comune fattori ambientali e genetici?

L’ecologia studia i rapporti tra organismi viventi e ambiente circostante e permette di individuare quei fattori ambientali che favoriscono lo sviluppo di determinate malattie.
Un ulteriore contributo a questa scienza è venuto dal dottor Peter Fsadni con i suoi collaboratori, che ha osservato come nel mondo i casi di diabete tipo 1 siano più numerosi in quei Paesi dove risulta più elevata la frequenza di malattie allergiche.
Questo risultato sta a significare che lo sviluppo di due malattie così diverse come sintomi può essere sostenuto da fattori ambientali e genetici simili. Nella ricerca del gruppo del dottor Fsadni spiccano i risultati dai Paesi più industrializzati, dove è maggiore l’incidenza di diabete tipo 1 e di malattie allergiche.

Un’ipotesi sostenuta dai ricercatori è che in questi Paesi le condizioni igieniche ottimali, insieme alla lotta efficace contro le infezioni, possano rappresentare il fattore ambientale favorente.

Infatti, questi indicatori indiscussi di progresso condizionerebbero la corretta stimolazione del sistema immunitario in età pediatrica, aprendo così la strada a malattie caratterizzate da un malfunzionamento della risposta immune.

Condividi queste informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *